Tredicembreduemilaundici.

I Death Cab for Cutie mi spiegano come si è formato il mondo.
Le nuvole si aprono e fanno scrosciare l’acqua.
La terra perforata che all’improvviso ha trovato la sua metà perfetta, mentre miliardi di millillitri hanno formato oceani creando isole dove non dovrebbero esistere.
Laghi che somigliano a fossati, passi silenziosi che arrivano alla tua porta.
Ma la distanza è tanta per remare mentre sembri più lontana che mai.

Le lacrime sono diventate la metà perfetta del mio viso.
I solchi combaciano perfettamente, in armonia.
Ho difficoltà a respirare, sento le forze abbandonarmi mentre cado all’indietro verso vecchie impronte, vecchie cicatrici, vecchi resti.
Ho paura.
Vorrei spingere fuori, tutto ciò che è dentro.
Fare spazio, farmi spazio.
Ho freddo.
Mi fa male il petto.

Ma la distanza è tanta per remare mentre sembri più lontana che mai.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...